Una piccola bibliografia essenziale.


Qualche tempo fa, rispondendo ad un commento, avevo promesso di scrivere un articolo contenente la bibliografia dalla quale in parte attingo per la realizzazione dei post di questo blog. Ritorno molto volentieri sull'argomento perché credo giusto ed opportuno fornire indicazioni sulle pubblicazioni più utili ed interessanti sul tema.
E' indispensabile premettere che i testi in italiano relativi al periodo storico che prendiamo in esame sono davvero scarsi sia numericamente che qualitativamente e molti di questi affrontano il tema dei rapporti tra islam e cristianesimo inserendolo in una visione storica generale e poco specifica per quanto concerne il periodo che stiamo prendendo in esame. Altra premessa è che non ho intenzione di offrire una recensione dettagliata dei testi, ma solo delle indicazioni di massima sul loro contenuto che possano essere un invito alla lettura.

In questa desolazione spicca il lavoro di Alessandro Vanoli “La Spagna delle tre culture – Ebrei, cristiani e musulmani tra storia e mito” E' davvero un lavoro ben fatto e ricco di spunti di riflessione che dimostra anche una accurata ricerca sulle fonti. Non è un testo di storia nel vero senso del termine poichè non riporta una successione di eventi, ma già dal titolo si può comprendere il tema che sta a cuore all'autore. Un tema che è per molti versi cruciale anche per comprendere alcune dinamiche odierne fra i rapporti tra Occidente e islam.

Un altro libro che mi permetto di segnalare è: “Fra cristiani e musulmani”, economie e territori nella Spagna medievale di Manuel Vaquero Piñeiro. Anche questo non non affronta nel dettaglio gli accadimenti storici, ma esamina ampiamente gli aspetti economici che caratterizzarono la Spagna medievale e non solo al-Andalus.

Ultimo testo, (ma solo per il momento) è quello che personalmente ho apprezzato di meno, ma che probabilmente è anche quello più famoso a livello internazionale. Si tratta di “Principi, poeti e visir, un esempio di convivenza pacifica tra musulmani, ebrei e cristiani” di Maria Rosa Menocal. Si affrontano gli aspetti della convivencia fra le tre culture, ma lo si fa lasciandosi trasportare più da una visione romantica che da una osservazione realistica e scientifica della questione.

Questo è ciò che merita menzione di quanto è stato edito anche in lingua italiana e che si rifà al contesto che stiamo analizzando qui. Altra questione, invece, è l'immensa mote di pubblicazioni in lingua spagnola, inglese e francese che merita una trattazione a parte non solo per la sua vastità ma anche per la sua incomparabile qualità rispetto a quanto propone il nostro asfittico mercato.

Tutti i libri citati sono acquistabili online e troverete il link sulla destra del blog, nel caso voleste comprarli e sostenere le mie fatiche il cui frutto vi offro gratuitamente.

Non mi resta che ringraziarvi per avermi ancora una volta dedicato il vostro tempo.


Buona lettura!

Commenti

Post popolari in questo blog

Intervista esclusiva ai curatori del blog "Arqueo al-Andalus", importante punto di riferimento per gli studiosi ed appassionati spagnoli.

711 d.C. L'invasione musulmana della Spagna

Il mito (falso?) di al-Andalus